FANDOM


Il Womese è un esperantido creato dall'autore emergente Michele Guglielmino. È stato citato per la prima volta dal Guglielmino nell'aprile 2007 nel saggio "Il Mondo futuro", col nome "Esperanto 2007". Poi, nella fase di "incubazione" ha avuto diversi nomi, nell'ordine: nepo, esperante e Xhomeze (come si auto-definiva)/ xhomese (in italiano).

Xomeze bandiera 15

La bandiera del womese

È stato presentato al Mondo nel 2009 col nome "xomese" (ma si auto-definiva "Xomeze") e, infine, nel 2012 con la denominazione attuale (e, probabilmente, definitiva) ovvero womese (ma si auto-definisce Womeze).

Quanto ai significati di queste denominazioni:

  1. Esperanto 2007 ed esperante si riferivano all'Esperanto;
  2. nepo significava nipote (di nonno non di zio), nel senso che l'Esperanto era la lingua "madre", l'ido la lingua "figlia" e il nepo era la lingua figlia della figlia;
  3. xhomese, xomese e womese significano invece "lingua degli esseri umani".

I libri sul womese attualmente esistenti e disponibili al pubblico sono:

  1. Grammatica e Semantica Womese-Italiano;
  2. Grammatichetta del Womese;
  3. Vocabolarietto Womese-Italiano Italiano-Womese.

Voci correlate

Collegamenti esterni

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.